testata


Tecnoedil ha terminato i lavori al depuratore

Iniziati circa otto mesi fa, sono terminati i lavori al depuratore di Moglia. L’impianto, risalente Depuratorea fine anni Settanta – inizio Ottanta, non era riusciva più a rispondere alle esigenze della città. I disagi lamentati da tanti cittadini erano stati segnalati alla Tecnoedil, società del gruppo Egea, gestore del ciclo idrico integrato, che, dopo alcuni solleciti è intervenuta.

L’impianto è stato quasi completamente rifatto, anche con nuove tecnologie ed è rientrato in attività. Si stanno completando le ultime fasi del collaudo, necessarie a dare la giusta taratura, ma è già funzionante.

L’intervento, totalmente a carico di Tecnoedil, è costato oltre 800 mila euro. Il cronoprogramma ha subito un ritardo di poche settimane a causa di un problema riscontrato in corso d’opera: una cabina che doveva fornire elettricità all’impianto, essendo troppo vecchia, è stata sostituita.

 

«Ringrazio Tecnoedil per aver accolto le nostre richieste – commenta il sindaco Claudio Bogetti. – Cherasco negli ultimi anni è cresciuta molto e il depuratore era sottodimensionato rispetto alle nuove necessità. Ora tutti i disagi, che più volte ci sono stati segnalati, dovrebbero essere risolti».

 

 

Cherasco, 16 febbraio 2017