testata


“Nel Giardino del Castello” Mostra- Mercato di fiori, piante e arredi Sabato 20 e domenica 21 maggio 2017 – Cherasco Castello visconteo

Cherasco si prepara alla quinta edizione della più primaverile manifestazione del suo calendario: “Nel Giardino del Castello”. La fiera-mostra che non si limita alla sola esposizione Nel giardino del castellodi fiori, piante e arredi, ma circonda questi indispensabili argomenti con una cornice di presenze e di accadimenti che offrano ai visitatori, cheraschesi e non, tutte le sensazioni del “buon vivere” in un giardino che rappresenti la realtà esterna di una casa ospitale.

Intanto il Castello Visconteo – trecentesco, unico di stile milanese in Piemonte – ha completato il suo restauro con un nuovo ponte levatoio e con il recupero della grande villa Liberty addossata al maniero, ivi compresa la lunga balaustrata affacciata sua Langa.

Quindi la volontà di ampliare l’interesse espositivo con la riscoperta di due vocazioni proprie non solo del territorio comunale ma degli spazi verdi del Centro Storico: quella della produzione orticola e quella del frutteto; entrambe dettate dalla necessità dei lunghi assedi subìti dalla Città-fortezza medieval-barocca: tanto che orti di ogni dimensione hanno occupato i bastioni a stella seicenteschi.

Poiché Cherasco ha nel corso degli ultimi anni sviluppato una particolare Cioccolateria d’autore, e ha saputo raffinare e affermare il suo Barolo – prodotto di una sola vigna che va sotto l’etichetta di riserva Mantoetto, ecco che si è imposta l’offerta di un “Paniere di delizie”, che, con cioccolato e vino, conterrà anche la Toma di capra del Bricco del Diavolo, il Miele dei Mille fiori, e la salsiccia unica al Barolo di Cherasco .

 

Il protagonista assoluto di questa edizione sarà Federico Francesco Ferrero, al quale verrà dedicato il Barolo Mantoetto 2013, e al quale verrà consegnato il Premio Città di Cherasco – Nel Giardino del Castello 2017 con la seguente motivazione: “Il Premio Città di Cherasco – Nel Giardino del Castello 2017 viene attribuito al Dr. Federico Francesco Ferrero, in considerazione della sua volontà, e rara capacità, di superare la stanca liturgia del divismo gastronomico e culinario, con l’esercizio costante e fermo del ricupero di quanto ancora rimane di vitale e salvifico nella conservazione, e nella trasmissione, dei modi di coltivare i prodotti della terra destinati all’alimentazione, nonché del rispetto anche dei modi di essere, individuali e comunitari, che furono dei nostri padri e sono giunti fino a noi pur attraverso il frastuono della contemporaneità”.

 

Per informazioni si può consultare il sito www.nelgiardinodelcastello.com e la pagina fb Nel Giardino del Castello.

 

 

Cherasco, 18 maggio 2017