Il Comune

La Città

Servizi Online

Isidoro_Cottino_2Si inaugura sabato 25 settembre nella Chiesa di San Gregorio in Cherasco la rassegna di Isidoro Cottino dal titolo “L’essenza del segno e del colore – la ricerca grafica di Isidoro Cottino”.

Quando il tema centrale di uno scritto è l’incisione – che si basa sulla capacità di operare su una lastra metallica con un disegno, per così dire, al negativo, al fine di poterlo trasferire sulla carta, in tirature al torchio numerate e firmate – si può risalire a momenti unici, e citare maestri come Durer, Tiepolo, Piranesi, Canaletto.

La tecnica incisoria, che è molto antica e che precede la stampa a caratteri mobili, necessita di capacità del tutto particolari, e una conoscenza magistrale degli strumenti espressivi necessari a metterla in atto. Lo strumento espressivo si basa sull’applicazione meticolosa del segno, che deve essere funzionale a un effetto finale mai del tutto prevedibile e che non lascia spazio ad eventuali errori.

Il percorso di Isidoro Cottino, a cui va il merito di aver continuato e reso sua una tecnica che ha tradizioni antichissime, è caratterizzato da pensieri che diventano segni calcografici. L’incisione per l’artista torinese è diventata tecnica da sperimentare; ha ideato una personalissima risoluzione che ha trasformato i semplici segni tracciati in segni riportati dalla materia con la quale sono costruite le sue matrici: infatti, la caratteristica dell’opera di Cottino è quella di lavorare materiali come il legno, cartone ed altro, per ricavare matrici che gli consentano di esprimere le sue emozioni e sensazioni attraverso una grafica inusuale.

Il suo spazio lirico, quello ritagliato entro le studiate superfici delle sue opere spesso anomali per forma e dimensioni, riesce a sconcertare non appena la visione di una composizione, di un sole, di un colle, si rivelano inquieta metafora di significati ulteriori. Le sue sono opere che evidenziano la vena oscura dell’artista, la sua animistica visione dell’arte consegnata ad una pittura d’antica origine formale ma ben innervata nelle turbate poetiche dell’arte di oggi. Inoltre, osservando le tante incisioni di Isidoro Cottino, emerge, oltre alla straordinaria abilità tecnica, l’illusione che egli sa conferire allo sguardo la grazia delle forme; subito ne svela però la misteriosa lontananza dal modello reale che nell’opera diventa traslato e simbolo, sembianza ermetica di un processo creativo entro il quale si annida l’identità dell’artista, in bilico fra autobiografia e traduzione analogico–simbolo della realtà.

Le sue composizioni nulla hanno di pienamente descrittivo ma moltiplicano i loro orizzonti nella minuta registrazione dei dati di una realtà interiore prima fissati dalla memoria dell’artista in una sorta di enciclopedia domestica, poi riversati con accorta distribuzione sui profili di una tebaide moderna, carta geografica d’una recherche che collega l’esperienza di vita con le matrici dell’arte.

Quanto mai cosciente dell’importanza della diffusione dell’immagine incisa, il suo lavoro ha caratteristiche che ben poco hanno da spartire con il consumo dei prodotti d’arte del nostro tempo. Egli crea opere rispondendo ad un impulso pensoso che traduce nella trepidazione luministica dei suoi fogli, e che arriva a toccare, nella sua oggettività antiretorica, risultati metafisici. Tutto questo ci mette nelle condizioni di accogliere con ammirazione l’efficacia intimistica di una poetica, che rinsalda un patto di continuità con la tradizione, e dove incantevoli presenze figurali, del tutto insolite, sono le tappe di un viaggio di sogno nell’arte.

 

TITOLO:                                                       L’ESSENZA DEL SEGNO E DEL COLORE La ricerca grafica di ISIDORO COTTINO

DURATA:                                                     Dal 25 settembre al 17 ottobre 2010

ORARI:                                                         Sabato e Domenica: 10,00 – 12,30 e 14,00 – 18,30

INAUGURAZIONE                                    Sabato 25 settembre alle ore 17,30

INGRESSO LIBERO

ENTE PROMOTORE                                  CITTA’ DI CHERASCO – CHERASCO EVENTI

COORDINAMENTO           ARTISTICO             Cinzia Tesio

UFFICIO STAMPA                                     Licia Innocenti

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it

Email D.O.P.: matteo.odasso@outlook.com - Posta Elettronica Certificata D.P.O.: matteo.odasso@pec.it

Ulteriori Dati D.P.O.: Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) Dott. Matteo Odasso

Privacy Policy