Il Comune

La Città

Servizi Online

Comunicati Stampa

È stato aperto la scorsa settimana il cantiere per la costruzione della nuova palestra comunale. Grazie ad una collaborazione pubblico-privato, a realizzarla, a proprie spese, sarà la Dimar Spa. Da tempo l’Amministrazione comunale cantiere palestra giugno 2018aveva in progetto la costruzione di un nuovo spazio sportivo che potesse soddisfare le tante richieste delle società del territorio. Spazi più ampi e adeguati. Il gruppo Dimar di Roreto aveva avanzato la necessità di sposare il Mercatò di piazza Gina Lagorio in quanto necessitava di ingrandimento. Incrociando le necessità dell’azienda roretese e del Comune, è stato bandita un’asta pubblica mettendo in permuta la vecchia palestra con la realizzazione di una costruzione. La gara è stata vinta dalla Dimar.


Il nuovo impianto sportivo sorge nello spazio destinato a deiventare il polo scolastico del capoluogo. Sarà più grande dell’attuale palestra, dotato di tribune e doppio campo. A realizzare il lavori è il Lenta Group che, secondo il cronoprogramma, dovrebbe finire il fabbricato entro un anno. Aperto il cantiere, in questi giorni la ditta sta provvedendo allo spostamento dei servizi  presenti, poi si procederà alla costruzione vera e propria della palestra.


Commentano il sindaco Claudio Bogetti e il vice Carlo Davico: «Grazie ad un dialogo continuo con il territorio e con tutte le sue forze, anche quelle imprenditoriali, si riescono a raggiungere questi risultati. Abbiamo incrociato le esigenze e la soluzione trovata è stata favorevole per tutti, per la comunità che avrà un nuovo spazio più adeguato per lo sport, e per un’azienda importante come la Dimar che necessitava di ampliare il proprio punto vendita con la realizzazione anche di un magazzino.  È sempre stato un punto del nostro agire quotidiano l’attenzione alle esigenze che arrivano dal territorio e trovare, pur in un momento di bilanci molto difficili, delle soluzioni fattibili, concrete».  

 



Cherasco, 7 giugno 2018

Tanti chilometri, passo dopo passo si potrebbe arrivare lontano. I ragazzi delle scuole primarie del capoluogo e di Roreto sono invece andati a lezione. Zaino in spalla, in fila a due per due, accompagnati dai volontari, hanno raggiunto la scuola col Pedibus, il mezzo di trasporto più ecologico.

Pedibus capoluogo
Martedì 5 giugno 2018 il Comune ha premiato le due classi che hanno “camminato” di più: nel capoluogo ha vinto la Terza che ha ricevuto in dono un Pc portatile, mentre a Roreto, dopo un testa a testa tra Terza e Quarta, sul podio è salita quest’ultima. In regalo una Lim che sarà prezioso strumento didattico dal prossimo anno scolastico.


A premiare gli alunni “ecologici” sono stati il vicesindaco Carlo Davico, l’assessore Massimo Rosso e il consigliere Pino Bonura che commentano: «Il Pedibus permette non solo di togliere le auto nei pressi delle scuole, ma ha anche una valenza educativa. Sono proprio i ragazzi che chiedono ai genitori di poter andare a scuola a piedi, con i loro compagni, di lasciare l’auto in garage. Questo è un messaggio importante che arriva dai giovani sul rispetto dell’ambiente, sull’adozione di pratiche buone per contrastare l’inquinamento. È una goccia, un tassello che aggiunto a tanti altri sicuramente contribuirà al benessere della comunità. – Aggiungono - Vogliamo ringraziare i volontari che si prestano ogni mattina ad accompagnare a scuola i ragazzi in tutta sicurezza, ma anche le famiglie che hanno aderito all’iniziativa e soprattutto gli alunni. Sono loro i veri protagonisti del Pedibus».

 

 

 

Cherasco, 7 giugno 2018

 

Pedibus Roreto

Cherasco conferma la sua vocazione turistica. I dati dell’Osservatorio regionale parlano chiaro e segnano un segno + anche per il 2017.

Cherasco turismo antiquariato
I turisti arrivati in città sono stati 25.622. Di questi 16.989 italiani, 8.633 stranieri. Aumentano anche le presenze (le notti trascorse nelle strutture ricettive) che si attestano, a fine 2017, a 44.668.


Dati decisamente positivi che continuano a mostrare un trend in crescita: nel 2016 infatti gli arrivi erano stati 23.471, l’anno precedente 20.687.


«Sicuramente è una buona notizia quella che ci giunge dall’Osservatorio regionale sul turismo – commenta l’assessore Elisa Bottero. – Con i 655 posti letto e le tante strutture ricettive, la nostra città continua ad essere meta di turisti, sia provenienti dall’Italia che dall’estero. Cherasco è una città ricca di storia, di arte, di cultura ma da qualche anno punta anche sull’enogastronomia di qualità, uno dei settori emergenti in campo turistico. È facendo sinergia tra tutte le potenzialità del territorio che si raggiungono questi risultati».
Oltre alle bellezze naturali e alla ricchezza storica, artistica, enogastornomica, Cherasco offre anche tanti eventi. Continua Bottero: «Oltre ai mercati dell’antiquariato, sempre apprezzati per la qualità della merce e per la particolare atmosfera che creano, meta di collezionisti ma anche di tante famiglie, ogni anno proponiamo un ricco calendario di manifestazioni, che vanno dalle mostre d’arte a eventi più specifici come “Nel giardino del castello” oppure il Premio Cherasco Storia, presentazione di libri, appuntamenti musicali, a teatro e tanto altro ancora. Con un cartellone così vario cerchiamo di soddisfare un po’ tutti i gusti e le età. – Conclude- Il Comune da solo potrebbe fare poco, le manifestazioni godono dell’aiuto concreto di tanti privati e aziende del territorio che credono nelle nostre iniziative e continuano a sostenerle concretamente».

 

 

Cherasco, 5 giugno 2018

«Grazie ad una sinergia tra tutti gli attori presenti sul territorio, questo beneficia di importanti servizi. Tra gli attori sicuramente le aziende sono uno dei punti significativi della rete. Spesso sono proprio le aziende che sono attente ai tesibisogni e promuovono azioni e servizi a favore della collettività».
Il vicesindaco Carlo Davico ha sottolineato un nuovo servizio a favore del territorio: la Tesisquare, azienda leader nella progettazione ed implementazione di sistemi digitali collaborativi, ha inaugurato sabato 1 giugno 2018 la nuova postazione eMobility, tre colonne per la ricarica di auto elettriche.


«Per Tesisquare – ha salutato Giuseppe Pacotto, Ceo dell’azienda roretese – la sostenibilità è un elemento importante deL nostro business. La consapevolezza che esista un legame forte tra sostenibilità ed innovazione ci stimola a guardare avanti e a proseguire nel cammino di crescita per raggiungere gli obiettivi di business e di trasparenza aziendale».


La sostenibilità è altrettanto importante per l’Amministrazione comunale, che da anni promuove azioni a favore dell’ambiente. Davico: «Abbiamo partecipato e vinto un bando della Fondazione Crc e presto arriverà una colonnina di ricarica nel capoluogo. Un altro bando ci vede in gara per un secondo impianto che decideremo dove posizionare».

Le colonnine inaugurate dalla Tesisquare sono a disposizione non solo dell’azienda, dei dipendenti e dei fornitori, ma di chiunque si trovi a transitare sul territorio e dei turisti. Il sistema di ricarica è disponibile dal lunedì al sabato dalle 8 alle 19. Inoltre, per potersi muovere in attesa della ricarica, Tesisquare mette a disposizione, gratuitamente, per chi accede alle colonnine, l’auto elettrica Renault Twizy.


«Non solo Tesisquare ha pensato questo servizio di ricarica per tutti coloro che ne necessitano – conclude il vicesindaco, - ma ha un’attenzione particolare verso i turisti che, quando porteranno a ricaricare l’auto nelle colonnine, non saranno obbligati a sostare sul piazzale dell’azienda in attesa della ricarica, ma potranno visitare il territorio grazie all’auto messa a disposizione da Tesisquare».

 

Cherasco, 6 giugno 2018

Sabato 2 giugno 2018, in occasione della festa della Repubblica, a Cuneo, in Sala San Giovanni, il prefetto Giovanni Russo ha consegnato quindici onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica. Tra i neocavalieri ci sono anche due cavalieri dellordine al merito della repubblicacheraschesi: Margherita Bucciol e don Silvio Mantelli, mago Sales.


Margherita Bucciol per anni è stata attiva presidente del Centro Incontro di Cherasco. Don Silvio, fondatore del Museo della Magia, con la sua fondazione da anni promuove il sostegno a distanza dei bambini in tanti Paesi del mondo.


Presenti alla cerimonia il sindaco di Cherasco, Claudio Bogetti, e il consigliere Sergio Barbero. Anche Arturo Brachetti, noto trasformista, ha voluto presenziare per rendere omaggio al suo “maestro” don Silvio.


«La consegna delle onorificenze – commenta il primo cittadino – è sempre un momento emozionante, che sottolinea l’impegno di cittadini a favore della comunità. Margherita Bucciol per anni ha guidato il Centro Incontro che è una realtà bella e attiva della nostra città, un sodalizio che nel 2014 ha festeggiato i 35 anni di attività. Don Silvio è conosciuto in tutto il mondo non solo per le sue magie, ma soprattutto per l’aiuto che dà a tanti bambini che vivono in condizioni difficili, in Paesi martoriati da guerre e disagi. Sono tante le persone che si dedicano al volontariato ed è giusto riconoscerne il merito, anche con momenti importanti come la consegna delle onorificenze».

FOTO LUCIANO CRAVERO


Cherasco, 4 giugno 2018

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it

Email D.O.P.: matteo.odasso@outlook.com - Posta Elettronica Certificata D.P.O.: matteo.odasso@pec.it

Ulteriori Dati D.P.O.: Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) Dott. Matteo Odasso

Privacy Policy