L’appuntamento è alle 8,30 in cima alla salita del Bergoglio, a Roreto di  Cherasco, martedì 26 febbraio 2019 per la manifestazione di protesta per il completamento dell’autostrada Asti-Cuneo. Mancano gli ultimi 9,5 km per terminare Asti Cuneol’opera, ma da anni la situazione è in stallo e la Granda chiede a gran voce garanzie sul completamento e tempi certi.
Nel 2017 la situazione sembrava essersi sbloccata con il prolungamento della concessione alla società che gestisce la Torino-Milano e che, con i proventi di questa, si impegnava a terminare la A33. Anche dall’Europa era arrivato il via libera per la proroga della concessione.
Cambiato il governo, è nuovamente tutto fermo. Sei mesi fa rappresentanti della Granda erano stati dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli che aveva rassicurato sul futuro della Asti-Cuneo. Ad oggi però le parole sono rimaste solo parole e nulla sembra essersi mosso.
Martedì 26 febbraio amministratori, associazioni di categoria, rappresentanti del mondo produttivo, cittadini si troveranno nuovamente a far sentire la loro voce affinché quest’opera sia terminata.
Con il tratto mancante dell’A33, che ora finisce nei campi di Cherasco, la Provincia continua a vivere una situazione di isolamento, con importanti ripercussioni anche economiche su tutto il territorio del Nord Ovest.
Tra i presenti alla manifestazione ci sarà il sindaco di  Cherasco, Claudio Bogetti, con altri rappresentanti dell’Amministrazione comunale: «Il luogo scelto per la protesta non è casuale: sul Bergoglio transitano ogni giorno centinaia di mezzi pesanti che causano problemi alla viabilità locale e alla sicurezza nell’abitato di Roreto. Con il completamento dell’autostrada questi problemi potrebbero essere risolti».
Il primo cittadino cheraschese, coordinatore del Comitato di monitoraggio, sarà presente anche alla manifestazione davanti alla Prefettura di Cuneo la cui data non è ancora stata fissata e tornerà nella capitale il 26 marzo, con altri rappresentanti della Granda, a chiedere nuovamente lo sblocco della situazione. «Sei mesi fa il ministro aveva assicurato che la Asti-Cuneo sarebbe stata terminata ma non si è mosso nulla» conclude Bogetti.

 

 

Cherasco, 22 febbraio 2019

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it

Email D.O.P.: matteo.odasso@outlook.com - Posta Elettronica Certificata D.P.O.: matteo.odasso@pec.it

Ulteriori Dati D.P.O.: Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) Dott. Matteo Odasso

Privacy Policy