Il Comune

La Città

Servizi Online

Manifestazioni

Il Comune, in collaborazione con la Fondazione De Benedetti Cherasco 1547 Onlus e l’Istituto Comprensivo Sebastiano Taricco organizza un incontro venerdì 26 gennaio 2018 alle 20,45 nel salone consiliare in occasione della Giornata della Memoria, ricorrenza internazionale che sarà celebrata il 27 gennaio.


La Giornata della Memoria è stata designata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per il 27 gennaio di ogni anno perchè in quel giorno, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, portando alla luce tutte le mostruosità dell’Olocausto.


Per non dimenticare queste tragedie che tanto orrore e sofferenza hanno portato non solo nelle famiglie colpite, ma in tutta l’umanità, anche Cherasco ogni anno propone una serata per riflettere, ricordare, trasmettere questo pezzo di storia che non può essere lasciato nel cassetto.


Durante la serata ci sarà la lettura di alcune pagine del Diario di Anna Frank da parte degli studenti delle classi seconde delal scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo Sebastiano Taricco.
Sarà presente Liliana Treves che porterà una testimonianza della sua esperienza familiare durante il periodo nazifascista.


«Ogni anno – commenta il consigliere delegato alla Cultura, Sergio Barbero – è dovere di tutti fermarsi a riflettere, a ricordare questo passaggio della nostra storia. Ad ogni appuntamento cerchiamo di offrire spunti di riflessione che arrivano da esperienze vissute. Non sono solo parole, sono sentimenti, sofferenze, vissuti quotidiani. Quest’anno saranno i ragazzi protagonisti. Coinvolgere i più giovani è fondamentale perchè a loro dobbiamo tramandare ciò che è successo affinchè conoscano la storia non solo quella studiata sui libri a scuola, ma ci entrino dentro, ci riflettano. L’invito a questa serata è a tutti i cittadini, giovani e meno giovani, per commemorare le vittime dell’Olocausto ma anche guardare al futuro traendo insegnamenti dalla storia passata».





Cherasco, 17 gennaio 2018


Doppo la pausa natalizia, riprendono gli incontri per tutti del calendario 2017-2018.


Giovedì 18 gennaio 2018 alle 20,45 all’Auditorium di via San Pietro sarà presente il magistrato Massimo Scarabello.


Tante volte i cittadini si trovano a non comprendere leggi, decreti e altri atti giudiziari. L’incontro con il magistrato, dal titolo “I cittadini e la giustizia: garanzie e incomprensioni” vuole dare alcune risposte ai tanti quesiti sull’argomento, ma anche sfatare alcuni falsi miti e luoghi comuni.


L’ingresso è libero. Per chi arriva dall’Oltrestura è a disposizione la navetta gratuita.



Cherasco, 12 gennaio 2018

Da martedì 16 gennaio 2018 a sabato 17 febbraio 2018, si terrà a Cherasco un corso di Birdwatching, in collaborazione con l’associazione Cuneo Birding.


Il corso sarà strutturato in cinque lezioni teoriche e due sul campo per imparare a conoscere gli uccelli del territorio: si inizia il 16 gennaio con introduzione al birdwatching “I rapaci” con Pierluigi Beraudo; il 23 gennaio “I passeriformi” con Bruno Caula; il 30 gennaio “Limicoli e anatidi” con Luca Giraudo; il 6 febbraio “Le migrazioni” con Bruno Tibaldi; il 13 febbraio “Fotografare gli uccelli” con Fulvio Beltrando.
Sabato 10 e 17 febbraio lezioni sul campo in una località che verrà definita durante il corso.


Le lezioni si svolgeranno presso l’Auditorium di Cherasco, in via San Pietro 41, in genere al martedì alle ore 20.30, saranno tenute da esperti di ornitologia e birdwatching.

La quota di partecipazione è di 15 euro e il ricavato sarà destinato ad un progetto di conservazione ambientale. Per informazioni ed iscrizioni telefonare al numero 360 678534 (Bruno Tibaldi).

 



Cherasco, 4 gennaio 2018

Riparte al Cinema Galateri “Cherasco Movie”, la rassegna di pellicole che parlano di territorio. Tre appuntamenti per il settimo anno di questa iniziativa dedicata alla filmografia locale e provinciale, con una particolare attenzione ai documentari. In cartellone saranno film realizzati da affermati registi della zona e che avranno come filone principale la montagna.


Si inizia venerdì 19 gennaio 2018 alle 21.15 con “Più in alto delle nuvole” di Fredo Valla, la storia del “folle volo” di Geo Chavez, che nel 1910 decide di superare le Alpi a bordo del suo monoplano Blèriot. Un’avventura epica raccontata al ritmo della canzoni di Giorgio Conte. Il cortometraggio che accompagna la serata sarà “Quello che non si vede” di Dario Samuele Leone. In sala saranno presenti i registi.

 

L’appuntamento successivo sarà venerdì 26 gennaio con “48 tornanti di notte” per la regia di Fabrizio Lussu. Giuliano Calore, classe 1938, ha da sempre stupito il mondo del ciclismo con le sue imprese spericolate nei più difficili passi alpini delle Dolomiti e in sella alla sua bicicletta senza manubrio e senza freni. Con lo stesso coraggio e la stessa follia, a 77 anni, affronta la discesa del Passo dello Stelvio, 48 insidiosi tornanti illuminati dalla flebile luce di una pila tascabile. Il cortometraggio della serata sarà “Elena” di Giulia Sorcio. Anche per questo appuntamento saranno presenti in sala i registi.

 

Ultimo film della rassegna sarà il 2 febbraio, sempre alle 21,15, “Sorgenti del burro” di Manuele Cecconello”. Madre e figlia in un alpeggio del Piemonte Orientale a 1400 metri di altezza, circondate dai loro animali, dai pascoli e dalla forza delle rocce alpine. Il giorno comincia con la raccolta della panna, la pulizia della stalla, la produzione del burro artigianale Presidio Slow Food, nel pomeriggio la figlia pascola gli animali, la madre lavora il latte. Il corto del 2 febbraio sarà “Vard ‘l beu. Una storia piemontese. Il bue grasso” di Stefano Rogliatti. In sala ospiti i registi.

 

Per gli appuntamenti di “Cherasco Movie” l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. La direzione artistica è di Alessandro Gaido e Francesco Rasero.

Info: segreteria@piemontemovie.com, 011 4270104, 0172 427050.

 

 

Cherasco, 11 gennaio 2018

Anche per il 2018 nelle case dei cheraschesi il tempo sarà scandito dal calendario naturalistico che riporta le bellezze del territorio. Mercoledì 13 dicembre 2017, all’auditorium della Banca di Cherasco, a Roreto, si è tenuta la presentazione del calendario e la premiazione del concorso abbinato. Il calendario, come ogni anno, è realizzato in collaborazione tra Comune, Castello Visconteo, Cherasco Cultura, Informagiovani e Museo Naturalistico “Giorgio Segre”.

«Quet’anno l’adesione è stata superiore alle aspettative – ha introdotto Valentina Ferrero dell’Informagiovani. – Sono arrivate opere da tutta Italia, da nord a sud. Non era un tema facile quello che abbiamo scelto per il 2018, i frutti antichi del territorio. Abbiamo fornito, con il bando di partecipazione, una ventina di frutti tra cui sceglierne dodici. Le opere arrivate sono state tutte di altissima qualità».

Vincitrice del concorso è stata Lisa Pagnutti di Udine. Sono suoi i disegni che mese dopo mese scorrono nel calendario. Ad arricchirle anche la descrizione tecnica di Bruno Tibaldi e, novità dell’edizione 2018, una frase a tema, scelta da Flavio Russo.
Al secondo posto è arrivata Marina Fusari di Lodi, al terzo la giovane Simona Caruso, studentessa della terza liceo artistico di Trapani.

«Il calendario – spiega il sindaco Claudio Bogetti – è un omaggio che la città offre ai cherschesi, un dopo che vuole ricordare le bellezze che ci circondano e che, la nostra vita frenetica, a volte ci fa guardare senza troppa attenzione. È un patrimonio straordinario, da promuovere, salvaguardare, tramandare ai nostri figli».


Ha aggiunto il consigliere Sergio Barbero: «Per realizzare il calendario fondamentale è il contributo che le aziende del territorio. Ogni anno, quando chiedo  un sostegno economico, trovo solo porte aperte, segno che le aziende credono nella bontà di questa iniziativa. Ci sono alcune realtà che ormai sono storiche per il calendario, come Banca di Cherasco, Enoteca Palazzo Mentone, Stampatello, Mercatò, Siseda, Panealba, Campiello, Vivai Barberis, Lenta Antonio, Gemini Project, Allianz, Autocarrozzeria di Lenta Paolo, Selghis. Ogni anno però si aggiungono realtà nuove come quest’anno Fiordilanga, Surrauto, Bra Gas, Antica Farmacia dell’Arco, Tesi Square».

Durante la serata, mentre sul grande schermo scorrevano le immagini dei frutti antichi realizzati dalla vincitrice, Bruno Tibaldi ha svelato alcune curiosità relative a questi prodotti, alla loro storia, le proprietà, l’origine e dando a ciascuno anche il nome in dialetto. Accanto Flavio Russo ha letto le frasi che accompagnato i frutti, soffemandosi su alcuni aspetti più curiosi.

«È stato molto stimolante dipingere questi frutti, realizzati ad acquerello» ha raccontato Lisa Pagnutti nel ricevere il premio di mille euro.

In tanti hanno partecipato alla serata, che è stata anche occasione per gli auguri natalizi.




Cherasco, 15 dicembre 2017

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it