Il Comune

La Città

Servizi Online

Manifestazioni

PROGRAMMA

 



Venerdì 20 aprile

 Ore 21,30: esibizione del Coro ANA Bergamo Orobico Gruppo di Boccaleone presso il Santuario “Madonna del popolo”.


arco Alpino
Sabato 21 aprile

 

Ore 12,00: ad Alba cerimonia  presso il  monumento  agli  Alpini  nei  giardinetti del piazzale della ferrovia. Seguirà la Fiaccolata alpina con partenza della staffetta Gruppo Podistico Sezionale.  
Percorso: Alba, Roddi, Verduno, Rivalta con arrivo verso le16,00 a  Cherasco presso il  monumento ai caduti e poi accompagnata alla sede Alpini di Cherasco dalla fanfara Colle di Nava.
Ore 16,30: alzabandiera nella piazza della Sede Alpini di Cherasco.
Ore 16,45: apertura Gazebi territoriali fino a tarda notte, con intermezzi della Banda di Cherasco tra i gazebi.
Ore 17,00: premiazione del concorso “vetrina alpina”a cura del Lions Club Cherasco
Ore 17,30: parata della Fanfara “Colle di Nava”della Sez.ANA di Imperia nelle vie del paese con carosello finale. Ore 18,00 :  Esibizione degli Sbandieratori “Gruppo Cherasco 1243”
Ore 21,00: serata corale  presso il  Santuario della  Madonna con  la  partecipazione del Coro “Congedanti della Taurinense” e gli amici del “Coro Alpino di Bergamo”
Ore 23,30: grande raviolata gratuita aperta a tutti, di fronte al Municipio.



Domenica 22 aprile



Ore 8,00-8,30: ammassamento nella piazza antistante la  sede Alpini di Cherasco con prenotazione pranzo, premiazione dei gagliardetti e prima colazione per tutti.
Ore 9,00: sfilata  per  le vie della  città.  Parteciperà la  Fanfara Alpina “Colle di Nava” la Banda di Cherasco, crocerossine, muli imbastati e molto altro.
Ore 10,30: allocuzioni e benedizione della  nuova Campana  patrocinata dagli  Alpini. Premiazione mostrina ritrovata in Russia .
Ore 11,30: messa al campo concelebrata da Mons. Marco Brunetti col cappellano militare sezionale Don Roberto e Don Angelo.
Ore 12,30: rancio alpino presso la palestra comunale in Piazza Salomone col catering Bellavista ( 25 € )



I Gruppi:   Alba . Borgomale  .  Barolo  .  Camo .  Castino .  Castiglion Tinella  . Cossano  Belbo  . Cherasco  . Diano  d’Alba  . Dogliani  . La Morra. Mango . Monforte . Montelupo . Neive . Neviglie . Roddino - Serralunga - S.Stefano Belbo . Treiso .Trezzo Tinella . Verduno . Serralunga d’Alba

 

 

Cherasco, 20 aprile 2018

Napoleone ebbe un figlio a Cherasco? Pare proprio di sì. Narrano che il Generale, benché sposo novello di Joséphine, abbia chiesto la compagnia di una ‘fanciulla in fiore’. Le Autorità decisero per la figlia del farmacista, noto giacobino.
Biagio del CorsoIl bambino che sarebbe nato, battezzato come Biagio del Corso, sotto la significativa tutela del Conte Salmatoris, studiò a Parigi, diventando Ufficiale della Guardia Imperiale. Durante la battaglia di Waterloo, avrebbe salvato la vita del padre, trafitto dalla sciabolata di un cavaliere prussiano.
Bruno Taricco, storico cheraschese, ha scritto sulla romantica vicenda un “racconto-verità” dal quale è stato tratto un recital dall’attore Jozef Gjura, che sarà accompagnato dalla chitarra classica di Davide Bottini.

L’evento è organizzato dalla Città di Cherasco insieme all’Associazione Cherasco 1631, grazie al prezioso sostegno del main sponsor Banca di Cherasco e con il supporto dell’Associazione Cherasco Cultura, e rientra nell’ambito della mostra “Ei Fu - Napoleone Bonaparte dal Piemonte all’Europa (1796-1815)” allestita a Palazzo Salmatoris di Cherasco fino al 24 giugno, aperta al pubblico con ingresso libero dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle 14 alle 19. Per maggiori informazioni: www.eifunapoleone.it

 

 

Josef Gjura

Jozef Gjura è allievo attore al Teatro Stabile di Torino. Quasi giunto al termine dei suoi studi accademici, ha lavorato con Mario Martone al suo ultimo film e nella ripresa di un suo storico spettacolo, “Tango Glaciale”, che ha recentemente debuttato in anteprima nazionale al Teatro Bellini di Napoli. È stato il volto di Raffaello nel film documentario di Sky Arte e fa parte della compagnia teatrale Effetto Pullman, nata dall'unione di alcuni allievi del suo corso di studi.

Davide Bottini

Davide Bottini è studente di chitarra allievo del Maestro Frédéric Zigante presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria. Le sue numerosi collaborazioni come compositore ed esecutore lo hanno portato a suonare in tutta Italia e all’estero, in rassegne culturali, per reading e monologhi musicati, con compagnie teatrali, per cerimonie istituzionali e in formazioni cameristiche. Dal 2013 insegna a bambini e adulti presso la scuola di musica “Don Antonio Albano” di Brandizzo.

 

 

Cherasco, 13 aprile 2018

Ogni epoca ha il suo linguaggio, le sue tipologie di comunicazione. Il contesto gioca un ruolo fondamentale, ma anche gli attori, gli scopi, i diretti destinatari. Tante sono le variabili che entrano in gioco. Come cambia la tipologia di Pierpaolo Berardi 2017 2linguaggio nella società, in continua evoluzione, anche la politica non resta ferma, muta, cambiano i personaggi, cambiano i contesti, i destinatari, le forme di comunicazione. Il Novecento offre uno spaccato di contesti e situazioni storiche diverse. E in questa anche la politica cambia. E cambia la tipologia di linguaggio.


Mercoledì 11 aprile 2018 alle 20,45 all’auditorium di via San Pietro, a Cherasco, l’avvocato Pierpaolo Berardi sarà in cattedra per parlare di “Tiplogie di linguaggio politico nel novecento”. L’ingresso è libero.

 

Cherasco, 6 aprile 2018

La Festa Patronale del Cristo Risorto di questo 2018 comincia la sera di sabato 14 aprile con un “Concerto spirituale” nella chiesa di Sant’Agostino. Sempre sabato si apre il divertente e colorato luna park.
Il clou della Festa sarà domenica 15 aprile quando in piazza degli Alpini torna la Fiera del Vitello Grasso, alla sua 86° edizione.


La fiera del Cristo Risorto segna l’inizio della nuova stagione agraria, ricordando il momento in cui si facevano gli investimnenti per avere buone braccia e ottimi raccolti. In tempi lontani, tra il Sei e il Settecento, la manifestazione era fissata dal 22 al 24 aprile. Dopo l’interruzione nel periodo francese, la fiera tornò ma in altra veste, 15 giorni dopo la Pasqua.


Domenica, dalle 9 in piazza ci sarà l’esposizione di macchine ed attrezzi agricoli insieme alle razze bovine. Sarà presente anche uno spazio di fiera commerciale e un mercatino di prodotti tipici. A fine mattinata, come da tradizione, Fiera del cristo risorto aprile 2017 1saranno consegnati i premi alle diverse categorie degli animali in esposizione, dai vitelli grassi piemontesi della coscia ai castrati, alle vacche grasse piemontesi, oltre a premi speciali per il gruppo più numeroso di vitelli, l’allevatore più anziano tra gli espositori e quello più giovane. Nel pomeriggio alle 16, ci sarà la processione storica del Cristo Risorto nel centro cittadino. La settecentesca statua del Clementi percorrerà le vie di Cherasco, accompagnata da autorità e fedeli.


La festa prosegue lunedì 16 aprile con la fiera commerciale.


Posto d’onore durante la Fiera avrà la Salsiccia di Cherasco al Barolo, un’eccellenza che abbina, in base ad un rigido disciplinare, la buona carne e il re dei vini. Tutto naturalmente prodotto nella Città delle Paci. In occasione della Fiera torna anche un altro appuntamento che ha avuto ottimo successo nella scorsa edizione: i ristoranti del territorio proporranno nel loro menu piatti di Quinto Quarto.


«I giorni della fiera – commenta il consigliere Agnese Dogliani – sono il momento migliore per proporre questo piatto della tradizione. L’iniziativa è partita già lo scorso anno e ha riscosso il plauso di molti commensali. Il Quinto Quarto è rappresentato da quelle che chiamiamo “frattaglie”, quindi fegato, animelle, trippe, lingua, rognone, un tempo apprezzate perchè poco costose. Oggi queste parti non sono quasi più utilizzate, nonostante la loro bontà. Questa iniziava è partita dall’Associazione per la tutela della salsiccia di Cherasco al Barolo nell’ambito di una campagna dii sensibilizzazione alla riduzione dello spreco e del riuso. Invitiamo quindi tutti ad assaggiare questi piatti, preparati dagli eccellenti cuochi dei nostri ristoranti, perchè rappresentano la tradizione e offrono al palato gusti nuovi e apprezzabili».

 

 

Cherasco, 6 aprile 2018

 

«Non ho inteso realizzare un’opera storiografica, ma privilegiare l’aspetto divulgativo, raccontando la storia umana. Nel libro sono riportati documenti e immagini appartenenti alla nostra famiglia, mai diffusi». Così Paolo Alessandria ferrarettodescrive in poche parole il libro che ha deciso di scrivere per raccontare la vicenda umana e d’impegno politico del nonno Ottavio Ferraretto, militante dell’Azione cattolica e antifascista, vittima della ferocia nazista.
La presentazione in anteprima del libro “Ottavio Ferraretto, ‘cittadino onesto e buon cristiano’” si terrà presso il salone comunale di Cherasco venerdì 6 aprile (ore 20.45). La pubblicazione è stata sostenuta dai Comuni di Cherasco e Rapallo, la Fondazione Cassa Risparmio di Torino e l’Azione cattolica.


Ottavio Ferraretto nacque a Genova nel 1906 ma si trasferì ancora in tenera età a Rapallo. Dopo le scuole tecniche lavorò prima come bancario e poi agente di commercio. Nella sua breve esistenza maturò una forte fede religiosa, unita alla dedizione per la famiglia: militante nell’Azione cattolica e sostenitore delle idee antifasciste, fu costretto a rifugiarsi a Cherasco. Qui venne catturato dai nazisti con altri civili durante una retata e fucilato nei pressi del cimitero il 21 ottobre 1944.


Altre iniziative sono state messe in cantiere per ricordare la figura di Ferraretto: una piccola pubblicazione ne racconta in sintesi la vita, attraverso un fumetto. La classe terza della scuola secondaria di Pocapaglia sta invece preparando un video per raccontarne la vicenda e i luoghi. La famiglia assegnerà, ogni anno scolastico, una sorta di borsa di studio per gli Istituti comprensivi di Cherasco e Rapallo, da destinare agli alunni giudicati meritevoli per virtù civiche.

Per approfondire oppure organizzare una presentazione del libro, si può contattare l’autore sulla pagina Facebook dedicata a Ottavio Ferraretto, altrimenti via mail all’indirizzo paoloalessandria@virgilio.it.

 

Cherasco, 29 marzo 2018

 

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it